In occasione del “Giorno del ricordo”, in memoria delle vittime delle foibe e del drammatico esodo giuliano-dalmata, martedì 12 febbraio alle ore 16:00, l'esule istriana Marisa Brugna, presenterà con la professoressa Vanna Ledda, il libro: “La memoria negata. Crescere in un Centro Raccolta Profughi per Esuli Giuliani".

Il libro, autobiografico, racconta la vicenda personale dell’autrice che, nell’immediato dopoguerra, nel 1947, all’età di sei anni, abbandonò il suo piccolo paese Orsera insieme alla sua famiglia.

Dopo un breve periodo nel Centro di Raccolta di Latina, visse per ben dieci anni nel Centro profughi di Marina di Carrara, finché , nel 1959 giunse in Sardegna.

L'incontro, che si svolgerà al primo piano del Centro sociale, è organizzato dalla Biblioteca Comunale di Florinas in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, il Sistema Bibliotecario Coros Figulinas e la Co.Me.S.

Florinas Marisa Brugna